Sei in :


SCIA Sistema nazionale per la raccolta, l'elaborazione e la diffusione di dati Climatici di Interesse Ambientale

 

La funzione STAZIONI consente di visualizzare su una mappa dell'Italia le stazioni meteorologiche delle diverse reti da cui hanno origine gli indicatori climatici e di visualizzare o scaricare su file alcuni metadati (coordinate della stazione, variabili osservate, ecc.).

La funzione SERIE TEMPORALI consente di estrarre e scaricare su file le serie temporali di indicatori climatici di una o più stazioni e di visualizzare il loro andamento attraverso grafici a due dimensioni,  scegliendo la variabile, l'intervallo temporale e il passo (giorno, decade, mese o anno).

La funzione ANALISI consente di estrarre e scaricare su file gli indicatori climatici di più stazioni, relativi a un periodo temporale specifico (decade, mese o anno:  per esempio,  la temperatura media di un certo mese di un certo anno). Si può inoltre visualizzare su una mappa la distribuzione spaziale ottenuta attraverso la interpolazione degli indicatori e possono essere scaricati su file anche i dati interpolati su grigliato regolare. L'accuratezza delle mappe è fortemente condizionata dalla densità dei punti di misura.

La funzione MAPPE di TEMPERATURA consente di visualizzare le mappe mensili e annuali di temperatura ad alta risoluzione ottenute con "regression kriging", in cui parte della variabilità dei dati viene spiegata  mediate un modello di regressione e parte interpolandone i residui attraverso kriging ordinario. Possono essere inoltre scaricati su file i dati interpolati sul grigliato regolare.   

La funzione GRIGLIE GIORNALIERE consente di scaricare e di visualizzare su mappe i dati interpolati su grigliato regolare di temperatura minima e massima (alla risoluzione di 5 km) e precipitazione (alla risoluzione di 10 km) giornaliere.

La funzione FREQUENZE permette di visualizzare mediante un istogramma la distribuzione statistica degli indicatori decadali, mensili o annuali. Nel caso del vento al posto dell'istogramma viene visualizzata la rosa dei venti. La funzione FREQUENZE attualmente richiede l’utilizzo di Interner Explorer fino alla versione 8. Se si dispone di una versione successiva è necessario aggiungere su Impostazioni Visualizzazione Compatibilità del browser, l’indirizzo www.scia.isprambiente.it

Alcune funzioni consentono di selezionare una o più reti di misura. Confrontando o integrando indicatori derivati da reti diverse, si deve tenere presente essi dipendono dalla frequenza e dal tempo di media dei dati da cui hanno origine, che possono essere diversi per ciascuna rete di osservazione meteoclimatica.

Tutte le funzioni sono corredate da un breve testo di HELP che guida al loro utilizzo e contiene alcune avvertenze per l'interpretazione dei risultati.